Recensione: "In verità è meglio mentire" di Kerstin Gier

Author: Giuliana Popolizio Etichette::


12,90 euro
213 pagine
copertina rigida
Corbaccio


Salve amici!
Avete iniziato a prendere un po' di tintarella?
Io si, finalmente!!!

E parliamo oggi proprio di spiaggia!
Questo è un libro che vi consiglio quando siete spaparanzati al sole!

Leggero ma con dei rimandi alla riflessione.
Scorrevole ma con un linguaggio curato.
Divertente ma con una storia di fondo un po' triste.

L'autrice è Kerstin Gier che la maggior parte di noi conosce per la trilogia fantasy di Red!!!
Il suo stile è sempre inconfondibile e speravo proprio che cambiando  genere non si perdesse.

Trama:
Carolin è una giovanissima vedova che inaspettatamente diventa anche ricca. Il suo cinquantenne marito non le aveva rivelato la fortuna che teneva ben nascosta.
Così Carolin si troverà a troneggiare su una famiglia, quella di lui, avidamente in cerca di una fetta dell'eredità!

Quella di Carolin non è solo una storia di eredità ma soprattutto di disagio. Carolin infatti è giovane e molto intelligente. Con un quoziente intellettivo pari a 158.
Ha sempre dovuto celare le sue doti perchè la gente non l'accettava. Troppo spaventati e in continua competizione.
Anche e soprattutto gli uomini non reggevano il confronto e inevitabilmente lei non riusciva a stabilire una relazione duratura.

Ma poi incontra Leo e lei cerca di provarci con tutte le sue forze. Da subito però capisce di dover nascondere il suo vero io illudendosi così di stabilire una relazione equa. Le sue lauree, le sue capacità e conoscenze di molteplici lingue ecc.. non possono venir fuori perchè le sarebbero d'ostacolo.

Leo infatti durante una festa scopre le doti di Carolin al pianoforte in un modo un po' brusco: Carolin non regge il carattere della sorella di lui e nasce una divergenza proprio sul pianoforte. Carolin le mostra cosa intende e la sorella di Leo si sente messa in imbarazzo. Scoppia così una lite tra Leo e Carolin. Quella stessa sera lei conosce Karl, padre di Leo e per lei questo è l'uomo giusto. La sua storia con lui sarà giusta.
Ma Karl muore... troppo presto, troppo in fretta e Carolin ne è completamente devastata.

Questo libro parla sopratutto della delusione e disillusione nei confronti dell'amore e della vita in genere, dove essere schietti, sinceri, dire le cose senza mezzi termini sembra non essere il modo comunemente utilizzato dal resto.

E allora è meglio mentire?


Consigliato, buone lettureeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee
un abbraccio

2 opinioni |
  1. bobby baccalieri 18 giugno, 2012 10:53

    Quest'estate ci sarà l'imbarazzo della scelta!

Posta un commento

Pagine

BooksPassion cerca collaboratori!

BooksPassion cerca collaboratori!
contatto email: giulipopo@hotmail.it

Gruppo di lettura

Gruppo di lettura
Questo blog ha deciso di immergersi nella lettura di gruppo di questo acclamatissimo romanzo!

Seguimi se ti va!

By Email

L'estate dei morti viventi

L'estate dei morti viventi
qui trovate la recensione:http://giuliana-bookspassion.blogspot.it/2011/02/recensione-lestate-dei-morti-viventi-di.html mentre cliccando sulla foto potete leggere un articolo di "terre di confine magazine"

Banner

Chat

Books Passion Reviews

Serie tv seguite e suggerite

Image and video hosting by TinyPic Image and video hosting by TinyPic Image and video hosting by TinyPic Image and video hosting by TinyPic Image and video hosting by TinyPic Image and video hosting by TinyPic Image and video hosting by TinyPic Image and video hosting by TinyPic Image and video hosting by TinyPic Image and video hosting by TinyPic Image and video hosting by TinyPic Image and video hosting by TinyPic

Blog Archive

Google+ Followers

Powered by Blogger.

su Facebook

Libreria Anobii

Banner amici


create your own banner at mybannermaker.com! Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic Image and video hosting by TinyPic angelss_book



Create your own banner at mybannermaker.com!
Copy this code to your website to display this banner!
banner 1 banner 2